MotoGP e Two Wheels for Life, il ‘lato buono’ del Motomondiale

MotoGP e Two Wheels for Life, il ‘lato buono’ del Motomondiale

featured image

Si chiude una stagione 2022 importante per Two Wheels for Life, il programma di beneficienza della MotoGP. Ecco quanto fatto quest’anno.

two wheels for life, motogp

MotoGP e la collaborazione con Two Wheels for Life continua con successo. Il programma di beneficienza del Motomondiale quest’anno ha raccolto quasi 350.000 euro attraverso attività, iniziative, vendite di pezzi unici svolte nel corso dei GP. Non è mancata la collaborazione dei piloti delle varie categorie del campionato, assieme alla generosità dei tifosi. Si tratta di fondi raccolti in supporto di Riders for Health, con programmi in Lesotho, Malawi, Nigeria e Gambia.

In quest’ultimo paese si contano 100 caschi a disposizione dei corrieri ed un totale di 20 moto in azione. L’unico modo possibile per raggiungere così circa 20.000 persone, portando vaccini, approvvigionamenti e molto altro. In Lesotho si contrastano le basse temperature con 60 set di vestiti termici, c’è poi l’abbigliamento protettivo (caschi, tute, guanti e molto altro) per garantire la sicurezza di 65 piloti, capi di vestiario divisi in differenti programmi.

Aggiungiamo 120 zaini disegnati appositamente e 60 bauletti che i corrieri utilizzeranno per portare i campioni da destinare ai laboratori per le diagnosi di malattie. Non mancano anche programmi di scuola guida nei differenti paesi, ma c’è anche un’iniziativa particolare. Un collaboratore è scomparso quest’anno, lasciando due bambini: c’è quindi una raccolta fondi dedicata a loro.

Foto: motogp.com

Read More

Post a Comment

Previous Post Next Post